Tag: <span>coronavirus</span>

Dall’iniziale entusiasmo per il lavoro agile, alla valutazione delle controindicazioni al lavoro da remoto, verso un giusto bilanciamento tra presenza e assenza. Le opinioni dei progettisti

Secondo James Finestone e David Hirsch (ARUP) la pandemia ha portato una grande accelerazione in un settore dai cambiamenti molto lenti

Secondo Massimo Roj (Progetto CMR) gli uffici continueranno a esistere, ma acquisiranno nuovi significati e saranno più a misura d'uomo

Secondo James Finestone e David Hirsch (ARUP) la pandemia ha portato una grande accelerazione in un settore dai cambiamenti molto lenti

Tre opere-manifesto suscitano una riflessione critica sulla funzione che assumeranno i luoghi di lavoro, in rapporto alla vita urbana e alla digitalizzazione

Lettera aperta di un gruppo di lavoro del Politecnico di Milano sulle sfide del Covid-19 per un rinnovato ruolo pubblico della pianificazione territoriale e delle politiche urbane

Ripercorrendo i provvedimenti ministeriali degli ultimi mesi, emerge un susseguirsi d'investimenti economici rilevanti che si configurano, però, come azioni di tipo assistenziale più che strategico

La pandemia ha accelerato bruscamente la diffusione e lo sviluppo di device tecnologici nella quotidianità. Spetta alla progettazione ristabilire gli equilibri tra vita reale e vita virtuale

La pandemia ha portato una vera separazione sociale e generazionale. Ma ha generato inediti episodi di collaborazione che possono portare a nuove comunità

I principi del design biofilico rappresentano un ancoraggio per agire sullo spazio affinché possa diventare ambito di gestione del disagio psicofisico