La ricostruzione in Emilia

Al via il 24 marzo la piattaforma per il monitoraggio dei bandi del Cnappc, che analizzerà le procedure pubblicate con l’obiettivo di affrontarne le criticità e semplificare e uniformare i bandi. Ne parla Laura Porporato, consigliere dell’Ordine degli Architetti di Torino.

Seconda puntata della nostra inchiesta dopo il sisma del 2012. Il rapporto sulle pratiche edilizie e il loro iter di presentazione e approvazione.

Terza puntata dell’inchiesta. Come procede la ricostruzione? Non si può rispondere in modo semplicistico. Diverse sono state le esperienze dei terremotati e degli attori coinvolti: c’è chi è rientrato in casa o nei luoghi di lavoro e chi ancora no, e non sa quando potrà tornarci.

Quarta puntata dell’inchiesta. La campagna e il riuso di luoghi e architetture in funzione di una nuova economia e socialità: le riflessioni di un archeologo e topografo, abitante della zona colpita dal sisma del 2012.

Quinta puntata dell’inchiesta con un’intervista a Federico Lacche, responsabile editoriale e di redazione di Libera Radio.

Il fondatore di D:RH Architetti Associati, affidatario nonché unico candidato, ribadisce come la procedura per l’affidamento del PSC prevedesse un rimborso spese di 250.000 euro non soggetti a ribasso. E sottolinea come sia da riformare un sistema esteso che limita di fatto l’accesso ai bandi di pianificazione a pochi...

Gli esiti dell’attività di Pro-Ing, associazione di ingegneri liberi professionisti per la protezione civile.

Nella gestione dell’emergenza post sisma la categoria è stata solo parzialmente coinvolta. Eppure, dalla formazione all’auto-organizzazione, la professione si è molto adoperata.

Bilancio, con luci e ombre, su ricerche e progetti delle università: talvolta sporadici e dispersivi, talaltra snobbati dai soggetti pubblici.

Ricostruzione in Emilia: patrimonio rurale tra tutela e demolizione   La tensione alla valorizzazione prodotta dal sisma è poi svanita. Il mantenimento del grado di vincolo è scoraggiato da procedure lunghe e complesse   I primi passi dopo il sisma Le potenzialità del territorio rurale dell’Emilia Romagna erano già...

 

Related Posts